Cosa fare a Lampedusa

Cosa fare a Lampedusa

Lasciati ispirare dalla lista delle 13+1 cose da fare e vedere a Lampedusa.
Scegli tra una serie di attività e parti alla scoperta delle Isole Pelagie!

Lampedusa: Cosa fare. Alla scoperta dell'isola.

Lampedusa è tutto sommato abbastanza piccola, con un mezzo si gira tutta in poco tempo, ma le cose da fare non mancano. Potreste rimanere sorpresi dalle attività che è possibile fare durante una vacanza da queste parti.

Per farvi un’idea di cosa fare a Lampedusa potete partire da questa lista, che racchiude alcune cose che non possono proprio mancare nei vostri appunti di viaggio.

Fare una gita in barca a Lampedusa

[1] Fare una gita in barca.

Inutile spiegare il motivo per cui una gita in barca attorno a Lampedusa (e a Linosa, ma ci arriviamo tra un po’) sia un viatico necessario per capire a fondo la natura di queste isole straordinarie. Ma un paio di cose lasciatecele dire: vivrete una giornata all’insegna del mare in compagnia di simpaticissimi capitani dell’isola e vedrete straordinarie insenature (meravigliose a Lampedusa le grotte «dietro l’isola») di cui altrimenti sentireste solo parlare perché irraggiungibili via terra.

Cosa fare a Lampedusa: Mangiare dell'ottimo pesce fresco

[2] Mangiare dell'ottimo pesce fresco.

Lampedusa, come sapete, è posizionata praticamente al centro del Mar Mediterraneo, considerato un paradiso naturalistico per molta fauna marina. Questo rende l’isola il luogo ideale per mangiare pesce appena pescato. Troverete una gran varietà di ristoranti che vi proporranno questa ottima materia prima in tutte le salse (anche se non servirebbe altro, se non sale, olio e limone qb). Non perdetevi prelibatezze come il cous cous di pesce e la ghiotta (particolare tipologia di zuppa di pesce) e, se potete, fate in modo di partecipare a una grigliata con abitanti dell’isola: non ve ne pentirete.

Aperitivo al tramonto vista mare a Lampedusa
Via Roma la sera

[3] Dall'aperitivo al digestivo (con gelato).

Sulla costa sud-est di Lampedusa troverete diversi chioschi a pochi metri dal mare, che danno i servizi necessari a chi è al mare durante il giorno e si trasformano in location magnifiche al tramonto.. ecco, questo è il momento giusto per gustare un aperitivo prima di cena: l’atmosfera magica vi travolgerà.

Dopo cena, invece, che siate stati in un ristorante in centro o in uno vista mare, la capatina in Via Roma non dovrà mancare. È il cuore della movida – passateci il termine – lampedusana. Qui troverete diversi locali con pianobar: il consiglio è quindi di prendere uno dei tanti tavoli che troverete sul corso, sedervi comodi e gustare un ottimo gelato, o un liquore locale (buonissimo quello al finocchietto selvatico), il tutto alleggerito da buona musica dal vivo.

Lampedusa cosa fare: Visitare l'Isola dei Conigli

[4] Visitare l'Isola dei Conigli.

Andare all’Isola dei Conigli durante una vacanza a Lampedusa è quasi un dovere. Certo, non è da tutti: per arrivare alla spiaggia è necessario infatti percorrere un sentiero per circa 15/20 minuti; la strada è piuttosto agevole ma in pendenza, quindi sconsigliamo di partire in orari in cui il sole picchia forte (soprattutto al ritorno, in salita). Una volta arrivati nella baia però, capirete immediatamente perché è considerata da molti la spiaggia più bella al mondo. L’accesso è permesso solo dalle 8:30 alle 19:30 e diverse attività, come giochi con palle e racchette, non sono consentiti. Potrete portarvi dietro un ombrellone (o affittarlo prima di scendere), ma è consentito piantarli solo in una metà della spiaggia.

Visitare Linosa

[5] Visitare Linosa.

L’isola sorella, anche se profondamente diversa da Lampedusa. Sono le uniche abitate delle Isole Pelagie, la terza è Lampione.
Una piccola perla, incontaminata e preziosa. Verde perché fertile e nera per i suoi placidi vulcani, visitare Linosa sarà come entrare in un mondo parallelo fatto di pace e valori solidi, come l’appartenenza al territorio che sentirete forte ammirando le case colorate o entrando in contatto con i linosani. Vivrete meravigliose gite in barca attorno all’isola e interessanti escursioni guidate via terra, sostando nella cale più belle. È un’esperienza che non vorrete perdere.

Scoprire il lato nascosto di Lampedusa con una escursione guidata

[6] Scoprire il lato nascosto di Lampedusa con una escursione guidata.

Lasciatevi guidare alla scoperta di Lampedusa, della sua natura e della sua storia, molto più tortuosa e affascinante di quanto non sembri. Sarete seguiti da una guida turistica locale in percorsi interni dell’isola, tra valloni e macchia mediterranea fino al mare, mentre imparerete le più interessanti curiosità di questo lembo di terra da sempre luogo di approdo e di passaggio per molte civiltà, antiche e moderne.

Tramite l’info point dell’Hub Turistico Lampedusa potrete organizzare visite guidate per ogni gusto ed esigenza.

Cosa fare a Lampedusa: Fare una escursione naturalistica con avvistamento delfini e tartarughe

[7] Fare una escursione naturalistica con avvistamento delfini e tartarughe.

Il mare che bagna le Isole Pelagie è un brulicare di vita. In questo grande teatro naturale gli attori più simpatici sono senza dubbio i delfini, le attrici più dolci le tartarughe Caretta Caretta, una specie in via d’estinzione. Non fatevi scappare l’opportunità di fare escursioni naturalistiche alla ricerca di questi affascinanti animali insieme a esperti naturalisti che vi spiegheranno tutto quello che serve sapere per rispettarli.

Perdersi in un tramonto all'Albero Sole

[8] Perdersi in un tramonto all'Albero Sole.

Pura magia. Non servirebbe altro per spiegare quello che si prova durante un tramonto all’Albero Sole («a Ponente»), il punto più alto dell’isola con i suoi 133 metri. Avrete davanti tutta la maestosità del sole che si perde dietro l’orizzonte, il tutto in un contesto di pace assoluta. Le imponenti falesie a picco sul mare della costa nord vi faranno sentire parte di un’energia unica. Il più delle volte, eccetto nei giorni in cui il cielo è cupo per via dello scirocco, si vede chiaramente l’isolotto di Lampione che fa capolino mentre il sole va a dormire.

Lampedusa cosa fare: Immergersi nei fondali mozzafiato che circondano le Isole Pelagie

[9] Immergersi nei fondali mozzafiato che circondano le Isole Pelagie.

L’abbiamo già detto, i fondali che circondano le Isole Pelagie sono meravigliosi e pieni di vita. Quale modo migliore, quindi, per scoprirli se non affidandosi a un diving dell’isola? Non fatevi fermare dall’inesperienza: verrete seguiti in ogni caso, dal «battesimo del mare» alle immersioni più complesse. Avrete l’imbarazzo della scelta tra alcuni dei siti di immersione più affascinanti al mondo: Folco Quilici (per dirne una..) definì la Secca di Levante la più bella di tutto il Mediterraneo. Da non perdere la Madonna Subacquea di Merlo e, per i più temerari, un’immersione con innocui squali grigi a Lampione.

Visitare il centro di recupero per le tartarughe Caretta Caretta

[10] Visitare il centro di recupero per le tartarughe Caretta Caretta.

La tartaruga marina Caretta Caretta è stata, ahinoi, inserita tra le specie a rischio estinzione. Le acque attorno a Lampedusa sono un habitat ideale per questo straordinario animale, che però spesso si imbatte in artifici umani che mettono a rischio la loro vita. Il lavoro encomiabile del Centro di Recupero Tartarughe Marine Caretta Caretta del WWF è fondamentale proprio in questi casi, in cui l’intervento tempestivo dei veterinari evita il peggio. Il centro è anche un’eccellenza nel campo della ricerca e dello studio di questa specie. È possibile visitare sia le vasche con le tartarughe in convalescenza che un museo a tema.

Visitare l'Archivio Storico Lampedusa
Visitare l'Archivio Storico Lampedusa

[11] Visitare l'Archivio Storico.

Un luogo divenuto simbolo di Lampedusa, grazie al costante impegno portato avanti dal suo fondatore, Nino Taranto, e dagli associati, nella ricerca storica e nella salvaguardia di un’identità territoriale mai valorizzata abbastanza.
La sede dell’Archivio Storico Lampedusa si trova in fondo a Via Roma (sul bellissimo lungomare che dà sul porto, in prossimità del Museo di Piazza Castello) ed è l’Eldorado per chi è in cerca di informazioni e souvenir particolari. Scoprirete una Lampedusa che forse non avreste mai immaginato.

Trekking nel verde, vista mare

[12] Trekking nel verde, vista mare.

Vista dall’alto, in fase di atterraggio, non si direbbe, ma anche Lampedusa ha il suo polmone verde. Purtroppo non ancora grande quanto un tempo, quando – prima dell’ultima colonizzazione – era coperta di vegetazione e ospitava addirittura animali come cervi e cinghiali, ma abbastanza vasto da permettere rigeneranti passeggiate nel verde. Una su tutte quella che porta a Cala Pulcino e attraversa il Vallone della Forbice. In generale, tutta l’area della Riserva Naturale Orientata detta Forestale, è piena di sentieri più o meno interni ideali per gli amanti del trekking.

Partecipare a una battuta di pesca

[13] Partecipare a una battuta di pesca.

Magari non sarà un’attività adatta a tutti, ma conosciamo bene la passione che può bruciare dentro quando si parla di pesca.
A Lampedusa ci sono pescatori che mettono a disposizione la propria esperienza e, quando necessario, l’imbarcazione per permettere di vivere le emozioni di una battuta di pesca in un mare straordinario (in linea con i dettami che un’attività del genere necessita per essere considerata sostenibile).

Tramite l’info point dell’Hub Turistico Lampedusa potrete organizzare battute di pesca per ogni gusto ed esigenza.

Fatevi un bel giro.. all'avventura sulla Strada Panoramica
Fatevi un bel giro.. all'avventura nel Dammuso di Casa Teresa

[+1] Fatevi un bel giro.. all'avventura!

Qui lasciamo spazio alla vostra immaginazione, la natura selvaggia di Lampedusa farà il resto.

Ma per non lasciarvi allo sbando qualche indicazione ve la diamo. Innanzitutto, per chi può: fate tutto in bici.. non c’è modo migliore di godersi il durante. Dedicate un po’ di tempo alla Strada Panoramica, vedrete l’entroterra e costeggerete praticamente tutta la costa nord: uno spettacolo. Non perdetevi il Santuario della Madonna di Porto Salvo, una deliziosa chiesetta circondata da un fitto giardino che nasconde grotte dove un tempo un eremita praticava contemporaneamente il culto cristiano e musulmano. Andate alla ricerca di cale nascoste (la costa sud è la più accessibile, il fronte nord meno frequentato), le varie cale e spiagge di Lampedusa soddisfano ogni esigenza: ma fate attenzione perché alcune insenature potrebbero essere impervie. Mentre girate guardatevi attorno, potreste imbattervi in un dammuso – case tipiche di un tempo – o in fortini delle guerre mondiali.

Più in generale il consiglio è di non limitare le vostre vacanze a Lampedusa al solo mare perché a ben vedere l’isola ha anche altro da scoprire. Chiedete in giro, agli isolani e affidatevi all’info point dell’Hub Turistico Lampedusa quando sarete qui.

Date un’occhiata anche in questa pagina, dove abbiamo racchiuso i luoghi d’interesse più affascinanti.

Lampedusa = Vacanze! Scopri di più..

Naviga tra queste pagine e scopri tutto il bello che quest’isola ha da offrire.
Spulcia tutte le informazioni per non perderti nulla e passare a Lampedusa vacanze da sogno!

keyboard_arrow_up