Al via Tartaworld, per la tutela di Caretta Caretta e ambiente

Tartaworld 2016. Una serie di eventi a Lampedusa e Linosa dedicati alla Caretta Caretta
Tartaworld 2016. Una serie di eventi a Lampedusa e Linosa dedicati alla Caretta Caretta

A Lampedusa e Linosa 130 passi per conoscere lo straordinario mondo delle tartarughe marine Caretta Caretta, le cause che minacciano la loro sopravvivenza e le azioni messe in campo per proteggerle.

Al via oggi le attività Tartaworld 2016, «un progetto di comunicazione, divulgazione scientifica e sensibilizzazione dedicato alla tartaruga marina».
Una serie di eventi, incontri, seminari e attività didattiche – appuntamenti giornalieri, da agosto a ottobre – riguardanti la biologia delle tartarughe, le minacce che incombono sulla loro sopravvivenza e le possibili azioni sulla conservazione.

«In particolare – si legge nel comunicato divugato dall’Area Marina Protetta Isole Pelagie – sono previsti incontri con i pescatori, visite ai centri di recupero ubicati nelle due isole ed ai siti di nidificazione della specie, incontri con gli enti gestori delle due riserve naturali terrestri e dell’Area Marina Protetta, visite guidate naturalistiche nei siti di maggiore interesse, attività di animazione presso i luoghi di maggior attrazione e aggregazione turistica e cittadina».

Una «complessa ed articolata campagna di sensibilizzazione» rivolta a turisti e popolazione locale, con attività dedicate a gente di tutte le età, e organizzata dall’Area Marina Protetta locale in collaborazione con Green Life nell’ambito del progetto europeo TARTALIFE.

Scopri di più sulle tartarughe marine Caretta Caretta

In particolare, ecco la presentazione degli appuntamenti previsti:
Tarta Beach, intrattenimento ed animazione per giovani ed adulti, distribuzione di materiale informativo e gadget in spiaggia;
Tarta AMP, seminari, visita mostra permanente presso la sede dell’Area Marina Protetta Isole Pelagie;
Tarta Center, visita ai centri di recupero tartarughe;
Tarta City, intrattenimento ed animazione per giovani ed adulti, distribuzione di materiale informativo e gadget nel centro urbano;
Il Tartaday, una giornata dedicata alle tartarughe marine che vede protagonisti i pescatori, gli operatori dei centri di recupero e primo soccorso e le popolazioni locali nella visita dei centri e nelle liberazioni di animali catturati accidentalmente;
Tarta Parks, incontri con gli enti gestori delle Riserve Naturali, escursione guidata naturalistica e visita dei siti di nidificazione;
Tarta School, incontri in classe, laboratori didattici, visite guidate, elaborazione di materiali didattici tematici;
Tarta Fisherman, incontri e seminari con le associazioni dei pescatori;
Tarta Meeting, seminario “Prendiamoci cura delle tartarughe” con i relatori prof. A. Di Bello, prof.essa O. Lai, dott. Y. Levy, dott.ssa S. Hochsheid;
Tarta Hotel, seminari informativi per la conoscenza delle tematiche ambientali ed ecologiche legate alle tartarughe e al mare più in generale, distribuzione di materiale informativo e gadget negli hotel cittadini.

Date, orari e luoghi di ogni evento verranno comunicati a breve.

Il comunicato dell’Area Marina Protetta Isole Pelagie

Tartaworld 2016. Una serie di eventi a Lampedusa e Linosa dedicati alla Caretta Caretta

Nell’ambito del progetto europeo “TARTALIFE” , che si prefigge di ridurre la mortalità della tartaruga marina Caretta caretta indotta dalle attività di pesca e di contribuire alla conservazione della specie nel Mediterraneo, l’Area Marina Protetta Isole Pelagie, partner del progetto, lancia la campagna di informazione e sensibilizzazione denominata “Tartaworld” destinata a diversi portatori di interesse ed in particolare a turisti e popolazione locale, compresi gli studenti delle scuole.

Tartaworld è una complessa ed articolata campagna di sensibilizzazione che si svolgerà per 3 anni (dall’8 agosto 2016 al settembre 2018) e che prevede la realizzazione di eventi, incontri, seminari e attività didattiche sul territorio del Comune di Lampedusa e Linosa. In particolare sono previsti incontri con i pescatori, visite ai centri di recupero ubicati nelle due isole ed ai siti di nidificazione della specie, incontri con gli enti gestori delle due riserve naturali terrestri e dell’Area Marina Protetta, visite guidate naturalistiche nei siti di maggiore interesse, attività di animazione presso i luoghi di maggior attrazione e aggregazione turistica e cittadina. Le iniziative saranno promosse e divulgate sulla pagina facebook dell’Area Marina Protetta “Isole Pelagie” e del progetto “Tartaworld”/Isole Pelagie, sul sito web Lampedusa Today e presso le strutture e i locali che aderiscono alla campagna di sensibilizzazione.

La tartaruga marina Caretta caretta è una specie in via di estinzione, minacciata da molte attività umane come la pesca non sostenibile, il degrado dei siti di nidificazione, l’inquinamento marino, il turismo balneare, le collisioni accidentali con i natanti. Nello stesso tempo è una specie di grande rilevanza ambientale, la cui presenza testimonia un buono stato di salute del mare, e che va salvaguardata e tutelata con adeguate azioni sul territorio.

Le Isole Pelagie sono tra i pochi siti nel Mediterraneo occidentale in cui le tartarughe marine si riproducono regolarmente – afferma Giusi Nicolini Sindaco di Lampedusa e Linosa e Presidente dell’Area Marina Protetta Isole Pelagie – “le due isole assumono quindi un ruolo fondamentale per la tutela e la salvaguardia della specie, anche attraverso attività di divulgazione e sensibilizzazione che aumentano la consapevolezza di visitatori e comunità locale verso l’importanza di questa specie”.

Salva

Luca Siragusa

Segue il mantra del Maestro zen Zù Fi’, che dice sempre "unisci l’utile al divertevole”. Fa marketing territoriale con la web agency eGlob, che in fin dei conti non è che il frutto di esperienza professionale e amore viscerale per la terra che lo tiene su. Socio fondatore di Open Space e Digital Champion per Lampedusa. { Facebook / Twitter }

Potrebbero piacerti anche..